Ordina on line i tuoi piatti !

Blog
  • Home
  • Blog
  • Salame "Zia", Coppa di Testa e Salame da taglio: le differenze

Salame "Zia", Coppa di Testa e Salame da taglio: le differenze

Vieni a provare questi salumi nel nostro agriturismo a Ferrara e dintorni

Tra le varie specialità regionali che meritano un assaggio, è impossibile non far riferimento a Coppa D'Estate, Coppa di Testa e Salama da sugo: tre salumi tipici dal gusto inconfondibile, da assaporare durante un pranzo o una cena in agriturismo a Ferrara e dintorni.


In cosa differiscono? E quali sono, invece, le affinità tra di essi? È arrivato il momento di scoprirlo!


Salama zia: il salume ferrarese per eccellenza


Non spaventatevi su ferrarese vi dice “avrei tanto voglia di mangiare una fetta di zia”, non si tratta di un cannibale, semplicemente sta dicendo che vuole una fetta di salame.


La ricetta del salame “Zia Ferrarese” sono antiche, pare fosse già inserito nel ricettario del maestro Cristoforo Messisbugo.


La cifra distintiva di questo salume è senz’altro la presenza di aglio, molto diffuso nel territorio ferrarese, il nome lo deve al tipo di budello in cui viene insaccato, medio-sottile, che viene chiamato, per l’appunto, zia.


Coppa di Testa: sapore ricco dai mille abbinamenti


La Coppa di Testa, tipica anch’essa del ferrarese, viene preparata con un mix di lingua e carni magre, tratte dalla testa del maiale, cotte ed arricchite con sale, pepe ed altri aromi. L’aggiunta dell’aglio, invece, è facoltativa. Al termine della lavorazione, l’impasto viene insaccato in un apposito involucro.


Rispetto alla Coppa d’Estate, la Coppa di Testa ha un sapore più ricco e deciso, ma pur sempre equilibrato. Per tale ragione, tradizionalmente veniva consumata durante la stagione autunnale e nei mesi invernali, sia come farcitura per fette di pane, sia con formaggi e conserve sott’olio.

Vieni a provarla nel nostro agriturismo a Codigoro nei mesi invernali!


Salama da sugo: per chi ama i gusti forti


Concludiamo con il la salama da sugo, la vera e propria regina della cucina ferrarese.
Viene preparata macinando varie parti del maiale quali coppa del collo, guanciale, polpa magra derivante dalla rifilatura della coscia, destinata alla produzione del prosciutto e dalla spalla, si aggiunge una piccola percentuale di lingua e fegato, alle quali, nella ricetta contemporanea, vengono aggiunte sale, pepe, noce moscata.
Solitamente viene accompagnata col purè che ‘addomestica’ e ‘ingentilisce’ il suo sapore.


Dove assaggiare i salumi tipici del ferrarese?


Per assaggiare la Coppa d’Estate, la Coppa di Testa e l’immancabile Salama da sugo, la scelta migliore è prenotare, a pranzo o a cena, presso una trattoria tipica o un agriturismo a Ferrara e dintorni.


Potrete, infatti, gustare un delizioso menù all’insegna della tradizione, partendo da un antipasto a base di salumi, passando per i cappelletti o per un piatto unico con Salama da Sugo e purè, per poi concludere con i dolci più golosi, come il pampepato, la zuppa inglese o la celebre torta tenerina.
 

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori info? Compila il form per contattarci

deltacommerce